top of page

Santa Marta: spiaggia, tramonti e gastronomia // Santa Marta: beach, sunsets and gastronomy

Aggiornamento: 19 set 2023

(English Version below)

Santa Marta è una città caotica, ma ha una lunga via pedonale piena di baretti e ristoranti dove si mangia davvero molto bene (ristoranti: Lulo, LamArt, Senses), graffiti e negozietti fino al mare, dove si può passeggiare, sedersi all’ombra, prendere un aperitivo al Caribbean Team.

Non perdetevi il mercado de los Samarios (gli abitanti di Santa Marta), fatevi un giro e poi sedetevi a mangiare una zuppa e un piatto di pesce nella Food Court.

Da Santa Marta prendete il bus per Taganga, una bella spiaggia, un po’ piena di turisti ma davvero speciale per un bagno al tramonto, un aperitivo o una cena (Pachamama ha dei bei piatti, sennò seguite il vostro istinto e scegliete dove sedervi a bordo acqua) e potete anche fermarvi a dormire in uno degli ostelli vista mare. Un’altra spiaggia davvero bella e tranquilla è quella di Cabo Tortuga, dove c’è l’ostello Playa del Ritmo che fa anche da bar e ristorante. Durante la settimana non c’è praticamente nessuno, il mare è pulito e piatto e il sole tramonta nell’acqua.

La costa intorno alla città di Santa Marta è molto bella, oltre al Parque de Tayrona, dove bisogna dormire almeno una notte per vedere tutte le spiagge e conoscere la comunità indigena che ci vive (infatti lo chiudono 2/3 volte all’anno, incluso febbraio, per dare un respiro a chi ci vive e preservare la natura).

Consiglio di andare a Mendihuaca, una spiaggia selvaggia con pochi ostelli e ristoranti i, perfetta per rilassarsi, fare surf, nuotare e fare kayak nel fiume Mendihuaca che crea una grande pozza con le montagne alle spalle proprio sulla spiaggia. Davvero bello e isolato rispetto alla ormai turistica Palomino poco più avanti. Consiglio di alloggiare all’ostello El Paraíso (anche se un po’ caro rispetto al solito budget 6/7 € a notte) e di mangiare da Don Samuel (che ha anche le aragoste, tavolini sulla spiaggia all’ombra, economico).

Ma soprattutto a Santa Marta sono stata col mio amico Miguel, che ha vissuto qui per 3 anni, quindi per altri consigli fatemi sapere ;)

Io poi sono tornata verso Barranquilla per vedere il Carnaval, ma consigliano di proseguire verso il deserto della Guajira e Punta Gallinas (il punto più a nord del Sud America), un deserto che finisce sulla spiaggia, che pare molto suggestivo.

//

Santa Marta is a chaotic city, but it has a long pedestrian street full of bars and restaurants where you can eat very well (Restaurants: Lulo, LamArt, Senses), graffiti and shops down to the sea, where you can walk, sit in the shade, have an aperitif at the Caribbean Team.

From Santa Marta take the bus to Taganga, a beautiful beach, a bit full of tourists but very special for a sunset swim, an aperitif or a dinner (Pachamama is good, or follow your instinct and choose a place on the beach) and you can also sleep here at one of the beach hostels. Another really nice and peaceful beach is Cabo Tortuga, where there is the Playa del Ritmo hostel which also serves as a bar and restaurant. During the week there is almost nobody, the sea is beautiful and flat and the sun sets in the water.

The coast around the city of Santa Marta is very beautiful, apart from the well known Parque de Tayrona, where you have to sleep at least one night to see all the beaches and get to know the indigenous community that lives there (in fact they close it 2/3 times a year, including February, to give a breath to those who live there and preserve nature).

I recommend to go to Mendihuaca, a wild beach with a few hostels and restaurants, perfect for relaxing, surfing, swimming and kayaking in the Mendihuaca river which creates a large puddle with the mountains behind it right on the beach. Really beautiful and isolated compared to the now tourist Palomino just ahead. I recommend staying at the El Paraíso hostel (albeit a little expensive compared to the usual budget of € 6/7 per night) and to eat at Don Samuel (who also has lobsters, tables on the beach in the shade, cheap).

Above all, here I met my friend Miguel again, who lived here for three years, so if you need more info, just let me know ;)

Then I went back to Barranquilla to see Carnaval, but they advise to continue towards the Guajira desert and Punta Gallinas (the most northern point of South America), with a desert that ends up on the beach, which seems stunning.

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page